piatto doccia

Piatto doccia – come scegliere il modello più adatto

Ecco cosa devi considerare prima di acquistare il piatto doccia

Dopo una lunga giornata di lavoro, cosa c’è di più bello di una doccia rigenerante? Per questo motivo, sarai d’accordo con noi, che nella stanza da bagno il box doccia è quasi sicuramente l’angolo più confortevole. 

Per rendere questo spazio davvero unico, bisogna scegliere con attenzione il piatto doccia, non solo per una questione meramente estetica e di gusto, ma anche e soprattutto per un discorso di funzionalità.

Vediamo come scegliere il modello più adatto alle tue esigenze.

Quanto è grande il tuo bagno?

Innanzitutto, fai attenzione alle misure del tuo bagno. Tutto deve essere lineare e coerente, quindi, se hai un bagno di piccole dimensioni, scegli un piatto doccia idoneo allo spazio che hai a disposizione.

Tra i modelli più scelti c’è sicuramente questo piatto doccia in resina 70×70, color ghiaccio effetto pietra. Lo stesso modello è disponibile anche in bianco, per un bagno più classico, e color tortora se vuoi dare alla tua stanza da bagno un carattere più estroso.

Se, al contrario, hai un bagno di grandi dimensioni, allora puoi optare per un piatto doccia più spazioso, come questa soluzione in resina 80×180 completo di kit scarico.

Oltre alla grandezza del tuo bagno, ci sono altri aspetti da considerare prima di poter scegliere il piatto doccia perfetto per te.

Piatto doccia – quale materiale scegliere

In commercio esistono diversi materiali con i quali vengono realizzati i piatti doccia, tra i più diffusi ci sono quelli in ceramica e in resina. Facciamo insieme una panoramica dei pro e contro di ciascun materiale. 

Ceramica –  probabilmente è il materiale più noto e diffuso.

Tra i vantaggi c’è sicuramente il fatto che si tratta di un materiale che resiste al meglio all’usura del tempo e all’azione dannosa degli agenti esterni. Inoltre è un materiale antigraffio, estremamente resistente al passaggio dall’acqua calda a quella fredda e viceversa. Tra le scelte più amate di questa tipologia di materiale c’è questo piatto doccia in ceramica 80×120 e 11,5 h.

Va detto però che attualmente i piatti doccia in ceramica sono disponibili anche con spessori più ridotti, come questo modello della collezione Ferdy 80×100 e 6.5 h.

Tra gli svantaggi c’è da dire che questi modelli risultano essere poco versatili, in quanto si adattano ad un bagno ed un stile d’arredo classico e tradizionale.

Resina – chiariamo innanzitutto che questo materiale nasce come impasto tra la resina e alcune miscele di materiali.

Tra i vantaggi c’è sicuramente il fatto che questi piatti sono molto sottili e solitamente installati a filo pavimento, come questo modello della collezione Arena 70×170 cm, completo di kit di scarico. 

Presentano una finitura effetto pietra disponibile in vari colori, come questo piatto doccia 80x170cm della collezione Agorà effetto pietra bianca. 

Tra gli svantaggi va detto però che la resina potrebbe variare leggermente il colore col passare del tempo a causa del continuo cambio di temperatura freddo – caldo. 

 Il catalogo di Inbagno.it

Partendo dai consigli che ti abbiamo lasciato, divertiti a sfogliare l’intero catalogo di inbagno e scegli il tuo modello di piatto doccia preferito!

Il nostro catalogo offerta è sempre aggiornato, per permetterti di creare uno stile d’arredo su misura per te.

Clicca qui

Altri articoli
Idee Bagno per Halloween
Idee bagno per Halloween per un arredamento da paura