tappeto bagno antiscivolo

Tappeto bagno antiscivolo – per un bagno in sicurezza

Tappeto bagno antiscivolo – quale scegliere e come lavarlo

In bagno i potenziali pericoli sono molteplici. Soprattutto se in casa ci sono bambini o anziani, l’acqua può rappresentare un serio rischio.

Ecco perché è fondamentale scegliere un buon tappeto bagno antiscivolo, da collocare nell’area esterna della doccia o della vasca, evitando così di scivolare. 

Inoltre, grazie alla varietà dei modelli presenti sul mercato, il tappeto bagno è diventato un vero e proprio oggetto d’arredo. Dalle versioni più classiche fino a quelle più contemporanee, con piume e design innovativi, insomma, il tappeto bagno si abbina perfettamente all’arredo della stanza da bagno. 

L’aspetto più importante resta però sempre la sicurezza! Oltre al gusto personale, presta attenzione che si tratti di un modello realmente antiscivolo, altrimenti potresti generare l’effetto opposto!

Vediamo insieme i modelli migliori, in termini di affidabilità e design. 

Tappeto antiscivolo – guida all’acquisto 

Il tappeto bagno ideale deve essere assorbente e resistente all’umidità, ma allo stesso tempo morbido e ad asciugatura rapida.

Assicurati che nella parte inferiore ci siano delle ventose o, ancora meglio, che sia realizzato in silicone, in modo da aderire perfettamente al pavimento, diventando così antiscivolo. Il tessuto più adatto per il tappeto antiscivolo è la microfibra, proprio perché unisce in sé tutte queste caratteristiche.

Una tra le soluzioni più acquistate è questo tappeto antiscivolo in pvc, con mosaico color tortora, le dimensioni sono 40×70 cm. Disponibile anche in grigio o bianco.

Inoltre, trattandosi di un vero e proprio oggetto d’arredo, potresti considerare di collocare un tappeto antiscivolo anche nella parte sottostante il lavabo bagno. Anche quest’area è spesso soggetta a rimanere bagnata, rappresentando così un rischio di spiacevoli incidenti! In questo caso, tra i modelli più apprezzati c’è questo tappeto scendi doccia 100% in cotone, verde acqua, le cui dimensioni sono 45×64 cm. O, se cerchi ancora più morbidezza, potresti optare per un modello come questo in poliestere, grigio, dimensioni 45×75 cm. 

Tutti i tappeti bagno che ti abbiamo mostrato sono disponibili anche in colorazioni e misure differenti, puoi consultare l’intero catalogo offerte qui.

Come lavare il tappeto bagno

Tra le domande che ci fanno con maggiore frequenza rientrano quelle che fanno riferimento al lavaggio.

Il tappeto bagno, infatti, rimane per lo più sempre umido e soggetto a sporcarsi con frequenza. Ma come lavarlo in maniera semplice e veloce? Basta metterlo in lavatrice

Poiché realizzati in cotone, spugna o microfibra, i tappeti per il bagno sono facilmente lavabili in lavatrice fino a 40° preferibilmente con programmi di lavaggio delicati per non danneggiare il tessuto e la gomma antiscivolo. 

Se cerchi ulteriori prodotti per il tuo bagno puoi sceglierli qui.

  

 

Altri articoli
arredo bagno
Come arredare un bagno moderno