bagno shabby chic

Cos’è lo stile Shabby Chic e come ricrearlo a casa nostra?

Stile Shabby Chic: Tutti ne parlano. Ma di cosa si tratta?

Prima di capire come poter ricreare lo Stile Shabby chic a casa nostra cerchiamo di capirne il significato. La parola shabby significa letteralmente usurato, invecchiato, logoro, la parola chic la conosciamo tutti.

Parliamo di uno stile di interior design, in cui mobili, accessori e arredi si presentano invecchiati, anzi, maggiori sono i dettagli usurati meglio è rappresentata l’anima di questo stile. Stando a questa prima e importantissima caratteristica, i mobili shabby chic potrebbero essere di qualsiasi età e materiale, ma è l’effetto finale a cambiare completamente. 

Una volta capito il significato e capita la direzione da intraprendere, possiamo scegliere i mobili più adatti al tipo di arredamento che vorremmo in casa nostra.

Che mobili scegliere per lo stile Shabby?

La scelta deve cadere su mobili ricchi di intarsi, perché rappresentano un’età passata e, quindi, l’effetto “polveroso” delle vernici pastello ben attecchisce sulla loro superficie. Lo shabby dà al “vecchio” una seconda possibilità, riportando a nuova vita i mobili. 

Lo stile shabby chic è nato in Gran Bretagna, dove i primi barlumi di questo stile si vedevano nelle belle e grandi case di campagna. Elementi tipici, quali divani chintz sciupati, vecchie pitture, parati, tende candide, grandi lampadari, erano presenti in ogni casa signorile. Non a caso lo shabby chic ha molto in comune con arredi d’epoca, soprattutto quelli in stile vittoriano, anche se è l’elemento glamour ed eccentrico a rendere lo shabby chic “diverso” rispetto a tutti gli altri stili di interior design.

Nello shabby chic significato e stile d’arredo coincidono: oltre alla casa di campagna inglese, alle influenze d’epoca e vittoriane, lo shabby chic trae la sua ispirazione da una vasta gamma di stili di arredamento, come quello svedese, quello francese risalente agli incantevoli castelli della Loira, e persino allo stile shakers americano, per il quale l’essenziale semplicità regna sovrana.

Shabby chic moderno o “industrial chic”

Molti credono che lo shabby chic sia legato essenzialmente ad un arredo “total white” incantato e meraviglioso, ma in realtà le sue declinazioni sono molteplici e, la gran parte di queste dipende dai gusti di ciascuno, dal modo in cui si personalizza casa, dalla propria tasca: proprio perché lo shabby chic è uno stile basato sul recupero e sul riciclo, proprio perché i veri amanti dello shabby amano mettere alla prova la loro manualità, perché è uno dei pochi stili (se non l’unico) che può essere realizzato nelle sue varie sfaccettature con l’arte del fai-da-te, questo stile gode di declinazioni, variazioni, sfumature molto diverse ma tutte ugualmente shabby.

Tra le tendenze più di moda negli ultimi anni, infatti, ritroviamo non a caso lindustrial chic, ossia uno stile che sposa perfettamente moderno e shabby-vintage creando ambienti accoglienti e piuttosto vari nelle possibilità di arredo. Per quanto non a tutte piaccia, l’industrial chic piace a coloro che non amano gli estremi e infatti, in questo caso, ci si trova perfettamente a metà strada tra ciò che amiamo di più (lo shabby) e ciò che odiamo di più (il moderno).

Altri articoli
Migliori Ausili per Anziani in Bagno
Quali sono i migliori ausili per anziani in Bagno