Come scegliere le piastrelle per il Bagno - inbagno.

Come scegliere le piastrelle per il Bagno: Regole per non sbagliare

Scegliere le piastrelle per il bagno è possibile! Ecco qualche accorgimento per non sbagliare

Per un bagno la scelta delle piastrelle è fondamentale, sia dal punto di vista estetico che da quello della funzionalità. Scegliere quelle giuste può sembrare una banalità ma non è del tutto vero. A ogni ambiente dovranno essere assegnate le piastrelle giuste, del materiale più consono e tenendo a mente tutte le loro caratteristiche, tra cui resistenza, scivolosità e facilità di pulizia, ma anche colore e fantasia.

Dal pavimento alle pareti, le superfici che scegliamo possono avere un forte impatto sulla stanza e ci danno la possibilità di dare all’ambiente un tocco personale.

Selezionare i rivestimenti richiede pianificazione e occorre considerare numerosi aspetti: le dimensioni del bagno, i materiali, il budget e moto altro.

Può sembrare un’impresa difficile, ma con qualche accorgimento il risultato può essere sorprendente. Vediamo qualche consiglio per affrontare questa scelta.

Dimensioni delle Piastrelle

Dimensioni Mattonelle Bagno

Una delle prime cose da considerare quando si scelgono i rivestimenti per il Bagno sono le dimensioni delle piastrelle: grandi, piccole o a mosaico? Valutate le dimensioni del vostro bagno e l’altezza del soffitto. Le piastrelle grandi, ad esempio, possono far sembrare un ambiente più ampio.

I diversi tipi di piastrella possono essere dispiegati nel bagno per il rivestimento della parete, per la pavimentazione e per rivestire lo spazio doccia. La grandezza cambierà in base alla posizione. Optate per set coordinati, anche di diverse larghezze, ma dello stesso materiale, come ceramica e gres, e dalle stesse finiture. I completi continuativi daranno un senso di omogeneità al bagno scacciando però la banalità.

Considerate l’altezza delle Mattonelle

Altezza Mattonelle in Bagno

Fino a che altezza far arrivare le piastrelle in bagno? Una parete completamente rivestita darà al vostro bagno un aspetto moderno. Se invece preferite un look più classico potete fermarvi a tre quarti.

Colori delle Piastrelle

Colori delle Piastrelle

Le tonalità delle mattonelle riescono, in svariati modi, a modificare le caratteristiche dell’ambiente. Indubbiamente l’attuale direzione dell’interior design tende a prediligere gli effetti neutri, le palette sobrie ed evergreen dei bianchi, grigi ghiaccio e legni, ma lascia uno spiraglio anche ai pattern estrosi, se presi a piccole dosi e senza mix&match troppo forzati. Assodato questo, seguite anche il vostro gusto personale e sfogate liberamente la creatività, puntando anche su piastrelle stampate e decorate sapientemente dosate.

Anche i risultati ottenuti, da questo punto di vista, sono differenti. Ricordatevi di optare per pareti dai colori chiari e di giocare con gli specchi, a prescindere dalle tendenze, se la stanza da bagno non è troppo ampia. Sbizzarritevi con colori più scuri, illuminati a dovere, nel caso in cui disponeste di metrature generose.

Tre diversi tipi di Mattonelle

Tipologia Mattonella Bagno

Se volete creare uno schema più complesso nel vostro bagno, cercate di limitarvi ad un massimo di tre diversi tipi di piastrelle: uno per il pavimento, uno per le pareti e uno per i dettagli. Mantenete un’unica palette di colori per evitare un effetto disarmonico e pesante.

La resistenza delle Piastrelle

Resistenza delle Piastrelle Bagno

La resistenza delle piastrelle, che si tratti di ceramica e gres porcellanato, pietra naturale o listoni di legno, è un fattore altamente importante. Il bagno è il luogo in cui umidità, bagnato e calpestio si mescolano diventando acerrimi nemici di pavimenti e rivestimenti. Per una migliore manutenzione e facilità di pulizia, bisognerà quindi optare per piastrelle resistenti anche ai solventi chimici dei prodotti per l’home care.

Altri articoli
Lavatoi da esterno
Lavatoi da esterno: Pratici, Funzionali e Salvaspazio