Cambiare il copriwater

Cambiare il Copriwater: consigli utili per scegliere quello più adatto

Cambiare il copriwater quando si rompe il vecchio o si desidera soltanto rinnovare l’aspetto dei sanitari: come scegliere quello giusto

Cambiare il Copriwater può rivelarsi molto più difficile del previsto; iniziamo, infatti, già dal nome. C’è chi lo chiama Seggetta, alcuni lo chiamano Asse Wc, chi invece Tavoletta, chi ancora Copriwater e chi, infine, lo chiama più semplicemente Copri Wc. Per gli “addetti ai lavori”, invece, è chiamato Sedile o, al massimo, Copri vaso .

Copriwater Bianco

Conoscere il modello del WC

Non sempre (o meglio, quasi mai) l’utente conosce il modello di WC che ha installato in casa; molto spesso, infatti, si conosce solo il produttore (Pozzi Ginori, Ideal Standard, ecc..) che, però, ha una vasta gamma di modelli (ovali, quadrati o irregolari) estremamente simili tra di loro ma non intercambiabili tra di loro.

Ecco, allora, che si incominciano a prendere le misure della seduta (larghezza, lunghezza, interasse di fissaggio) e si cercano in rete i modelli che si ritiene possano andare bene; un’attività, questa, che può riservare qualche brutta sorpresa e far spendere molti più soldi di quelli messi a budget inizialmente.

Ideal Standard

Affidati ad esperti del settore

Il segreto, però, è quello di affidarsi ad esperti del settore, come inbagno.it, che potendo disporre di una vasta gamma di ricambi, anche riferiti ad articoli messi fuori produzione dalle aziende, e conoscendo le particolarità di ciascun prodotto, possono consigliare al meglio il cliente, facendogli acquistare ciò di cui ha veramente bisogno, con un notevole risparmio di tempo e di costo.

Copriwater effetto legno

Ora più che mai, inoltre, con l’ausilio della tecnologia, che permette di supportare l’acquisto con video chiamate da call center (dove viene mostrata la foto del WC da coprire, in modo tale da non potersi sbagliare) il margine di errore si è drasticamente ridotto, il tutto a vantaggio di un processo di acquisto più veloce e soddisfacente per entrambi (per il cliente, che non sbaglia ad acquistare ciò di cui ha bisogno, ed il fornitore, che non si vede tornare indietro il prodotto, per errato acquisto).

Oltretutto, anche per uno stesso modello ci sono diverse soluzioni, offerte da più produttori, che contribuiscono ad aumentare il disorientamento all’acquisto.

Copriwater con stampa

Sedile di Ultima Generazione

Dovendo cambiare il Sedile, poi, è bene valutare di prenderne uno “ultima generazione”, ovvero c.d. “Soft Close” (o discesa rallentata/ammortizzata) che si abbassa lentamente grazie ad una molla interna che ne frena la discesa. Questo sistema, sebbene più costoso di quello tradizionale, mette al riparo il prodotto da rotture dovute ad abbassamenti improvvisi della Tavoletta avvenuti in maniera accidentale, con relativo fastidioso rumore. Altra peculiarità non da poco di questo tipo di Copri Wc, inoltre, sono le “cerniere a sgancio rapido” (anche dette Quick Release) che permettendo l’asporto dell’intero Asse, consente di poter effettuare una pulizia del Wc più approfondita e precisa.

Anche i materiali, infine, giocano un ruolo fondamentale, sia dal punto di vista del costo che da quello della durata del prodotto stesso; si va dalla più economica resina termoplastica, il cui costo è di pochi euro, passando per la resina termoindurente, per il legno MDF verniciato, fino ad arrivare alla ben più costosa resina in poliestere.

In definitiva, quindi, si fa presto a dire Copri WC.

Altri articoli
Black Friday 2020 di inbagno
Black Friday 2020 da Inbagno: tutte le offerte, gli sconti e le promozioni