Guida al montaggio e all'installazione del bidet sospeso
Shutterstock di iamsuleyman

Guida alla scelta della cassetta del WC

Esistono diverse tipologie di cassette WC: ecco una guida che può aiutare a scegliere la cassetta del WC più adatta, in relazione alle specifiche esigenze.

La cassetta di scarico non è altro che il serbatoio che raccoglie l’acqua necessaria per il risciacquo del water. Qualsiasi tipologia di cassetta del WC viene svuotata attraverso lo sciacquone il quale, una volta attivato, svuota il serbatoio facendo fuoriuscire l’acqua contenuta al suo interno con una certa pressione. Per scegliere la cassetta wc ideale, è bene conoscere tutte le alternative disponibili.

Ma come funziona una cassetta del WC?

All’interno di una cassetta del WC trovano collocazione due meccanismi diversi che vanno a gestire uno il riempimento del serbatoio dall’impianto idrico, e l’altro lo scarico dell’acqua. L’acqua, dall’impianto va a finire dentro il contenitore, riempendolo. Affinché l’acqua non fuoriesca dal serbatoio, un galleggiante ne blocca l’afflusso ad un livello preciso. Per risciacquare il WC dopo ogni utilizzo, basta attivare la cassetta pigiando un pulsante, utilizzando una leva o tirando una catenella, in base al tipo di cassetta.

Scegliere la cassetta WC
Guida alla scelta della cassetta del WC – Shutterstock di NavinTar

Cassetta del WC: guida alla scelta tra le diverse tipologie

Se il funzionamento delle cassette WC è assolutamente uguale, le tipologie, invece, sono tra loro diverse. Essenzialmente esiste:

  • la cassetta del WC esterna;
  • la cassetta del WC ad incasso;
  • i sanitari monoblocco con annessa cassetta del WC.

Tipologia cassetta del WC esterna

Le cassette del WC esterne rappresentano il modello più tradizionale. Sono più facili da installare rispetto ai modelli ad incasso, in quanto non necessitano di alcun lavoro di muratura essendo, appunto, esterne rispetto alla parete.  Hanno un costo accessibile, si sostituiscono in modo agevole, perché non murate, e sono facili da pulire e disinfettare. Di contro, però, tolgono un po’ di spazio in quanto hanno un certo ingombro e danno molto all’occhio, per lo stesso motivo.

Le cassette del WC esterne possono essere fissate al muro ad altezze diverse. I modelli con serbatoio fissato ad un’altezza abbastanza elevata, sono oggi piuttosto obsoleti. In questo caso, la cassetta dalla capacità di circa 3-6 litri, va posizionata ad almeno 2 metri di altezza e viene attivata attraverso una lunga catenella. Oggi quest’ultima può essere sostituita da un pulsante a muro, ma la catenella conferisce un fascino più retrò alle stanze da bagno in stile rustico campestre o vintage, dove solitamente questo modello di cassetta trova la sua collocazione ideale.

I modelli di cassetta a zaino, vengono posti invece sopra al WC, a mezza altezza. In genere hanno una forma rettangolare. Le tipologie standard misurano circa:

  • 38 cm in larghezza;
  • 40 cm in altezza;
  • 13 cm in profondità.

Possono essere realizzate in materiale plastico o in ceramica. Solitamente si trovano nelle tinte bianco, panna o color champagne.

Su Inbagno è possibile scegliere tra diversi modelli, funzionali e dal design accattivante, come la cassetta scarico esterna alta rettangolare in ceramica o la cassetta WC esterna Pucci serie eco con doppio tasto di scarico.

cassetta WC esterna
Guida alla scelta della cassetta del WC – Shutterstock Artazum

Tipologia cassetta del WC ad incasso

La cassetta del WC ad incasso è oggi probabilmente la più utilizzata poiché esteticamente più apprezzata. Non essendo visibile, infatti, aiuta a rendere l’ambiente bagno più ordinato e moderno.

Gran parte dei modelli dispongono di uno scarico ripartito che permette di scegliere la quantità di acqua da far affluire, per un risparmio idrico piuttosto importante. D’altro canto, il costo di questo modello e la sua installazione sono meno economici rispetto al tradizionale modello esterno.

L’unica parte visibile sarà il pulsante attraverso cui si andrà ad azionare lo sciacquone e attraverso cui sarà possibile accedere per eventuale manutenzione. Alle cassette ad incasso possono essere abbinate diverse tipologie di placche per il funzionamento, come per esempio la Placca cassetta WC Oli serie Plain in abs cromo lucido con doppio scarico.

cassetta WC ad incasso
Guida alla scelta della cassetta del WC – Shutterstock di Followtheflow

Sanitari monoblocco con annessa cassetta del WC

I sanitari monoblocco con annessa cassetta del WC sono molto compatti. La loro installazione è ideale se non si dispone di abbastanza spazio nella stanza da bagno. I sanitari monoblocco con cassetta, come il WC tradizionale monoblocco scarico a terra completo di sedile o il vaso monoblocco filomuro rimless completo di sedile soft close, dal look più moderno, vanno installate a terra e con la cassetta a filo muro. Si installano facilmente, sono disponibili anche nella tipologia angolare, ma possono avere un prezzo più elevato rispetto ai sanitari tradizionali.

Guida alla scelta della cassetta del WC – Shutterstock di New Africa

Come viene azionato lo sciacquone delle cassette del WC?

Per risciacquare il WC dopo ogni utilizzo, basta attivare la cassetta attraverso un pulsante, una leva o una catenella, in base alla tipologia di cassetta.

Il sistema di scarico a leva si trova sulle cassette a zaino e sui sanitari monoblocco. È molto semplice nel funzionamento, ma non consente di gestire il flusso di acqua e quindi è meno ecologico rispetto a quello a pulsante.

Il sistema di scarico a pulsante può prevedere un unico pulsante, con o senza pulsante stop, o due pulsanti con la possibilità di scegliere tra diverse erogazioni per un tangibile risparmio idrico. Esistono anche modelli di ultima generazione dotati di sensori elettronici che si attivano in modo automatico.

Cassette del WC: consigli per la manutenzione e la pulizia

La manutenzione periodica della cassetta del WC è importante in quanto permette di mantenerla in buono stato allungandone la vita. Per far in modo che sia sempre efficiente e ben funzionante, è necessario verificare che le guarnizioni siano integre e prive di calcare. Quest’ultimo può essere eliminato semplicemente con un disincrostante versato direttamente all’interno della cassetta, oppure con dell’aceto bianco utilizzato a serbatoio vuoto.

Per eliminare eventuale muffa, bisogna invece utilizzare della candeggina sfregando bene sia le pareti interne che il galleggiante.

I modelli di cassette WC disponibili nel nostro store online sono diversi e numerosi. Scopri qui tutte le nostre soluzioni e le ultimissime novità: cassette WC in materiali di qualità e dal design di tendenza, per arredare un bagno esteticamente piacevole e funzionale!

Altri articoli
Bonus Idrico 2021
Bonus idrico 2021: 1.000 euro per sostituire sanitari e rubinetti